Floating Points

Chi nasce ai bordi del mitico Old Trafford è un predestinato. Questo è ciò che è successo al mancuniano Sam Sheperd, 24 anni di talento, studi di musica classica e neuroscienza e un moniker, Floating Points, sulle labbra e sui piatti più influenti del panorama elettronico mondiale.

La sua musica è balzata agli onori della cronaca che conta nel 2008, quando artisti del calibro di Benji B e Gilles Peterson hanno iniziato a suonare i suoi demo in giro per il mondo. Il suo primo lavoro ‘Vacuum Ep’ del 2009 sulla personale Eglo Records lo ha posto sull’altare dei nuovi fenomeni della house, guadagnando contestualmente il rispetto di colleghi come Theo Parrish, Kyle Hall e Four Tet.

Floating Points rappresenta un instant classic, una delle stelle più lucenti del panorama musicale mondiale, attraverso le sue sonorità in costante tensione tra la house più dritta,il soulful e il garage. Il suo ultimo progetto “Floating Points Ensemble”, appena licenziato da Ninja Tunes, è una perla orchestrale di rara bellezza; una meraviglia che va oltre la musica elettronica per trascendere nella pura arte contemporanea.

Un giovane fenomeno di cui sentiremo parlare per molto, moltissimo altro tempo; preparatevi a non esserne mai stanchi.

www.residentadvisor.net/dj/floatingpoints

DISCOGS

exe-cute

sewing your page