RAIDERS OF THE LOST ARP

il progetto Raiders of the Lost ARP ha un nome e un cognome, entrambi pesanti. Mario Pierro, romano esiliato nella eterea Scandinavia, icona dell’elettronica capitolina fin dai suoi albori con i seminali progetti Matt101 e Jolly Music fino alla splendida creatura Pigna People in condivisione con Marco Passarani e Francisco, in onore dello storico studio di registrazione del Pigneto.

Dall’amore per il soul, il jazz, la techno di Detroit e il groove puro e scarno dell’house di Chicago, nasce il suono che Pierro propone nelle vesti di Raiders Of The Lost ARP. Un suono fatto di beat trasversalmente digitali, accompagnati da soluzioni armoniche,  melodie nostalgicamente vintage e  bassi di ispirazione protobellica.

Una decade passata tra Nature Records, Plasmek, Pigna e Snuff Records, con la classica ciliegina sulla torta di Battlestar EP sulla irlandese Lunar Disko, memorabilia targata 2011, osannata da critica, pubblico ricercato e chiunque possieda un paio d’orecchie decentemente funzionanti. Battlestar è un epico viaggio disco house verso il confine intergalattico dello scibile, tra synth spaziali e bassline galoppanti in stile Moroder.

Quando l’IDM incontra il dancefloor c’è sempre di che esultare. Bentornato Raiders of The lost ARP, ci sei mancato da morire.

DISCOGS

YOUTUBE

FACEBOOK

exe-cute

sewing your page